Blog di AugustTech

Benvenuti nel blog di AugustTech!!

AugustTech blog

Analisi tecnica Intesa San Paolo al 18/10/2013

Link permanente da AugustTech il ven 18 ott 2013, 10:55

Eccoci qui, a occhio direi che siamo in onda 3, dopo un onda 2 molto brutta però, ha sfiorato senza nemmeno testare con precisione il primo ritracciamento fibonacci della 1, alcuni potrebbero sostenere che ci troviamo ancora in onda 1, e sinceramente non me la sentirei di contraddirli, ci starebbe. Quel che mi porta a pensare di essere in onda 3 è che se fossimo ancora nella 1 sarebbe uno tsunami più che un onda elliott, e comunque con una 1 simile i target sarebbero ancora più alti, quindi preferisco cautelarmi. D'altra parte abbiamo avuto una 2 molto poco marcata ma visti i rialzi delle ultime settimane assolutamente in linea con i tempi.
Detto ciò, partendo da questa premessa analizziamo i dati di questa onda 3, che deve essere per Elliott più lunga di onda 1, la più lunga delle tre principali (1,3,5), e che che quindi avrà come target un valore compreso tra 2,08 e 2,28. Si tratta di un'onda poderosa, che segue un onda 1 molto forte. Analizzando però i dati nell'insieme notiamo che sebbene il MACD sia fortemente long abbiamo uno stocastico molto tirato che ha scaricato poco o nulla durante la 2, e onda 3 parte già a ridosso della banda bolinger superiore. Questo potrà incidere molto sull'inclinazione della 3, che potrebbe essere molto ampia in altezza ma piuttosto morbida come inclinazione, quindi potremmo avere una salita poco ripida con addirittura fasi laterali che permetterebbero di scaricare gli oscillatori veloci. In presenza di news fortemente rialziste la 3 potrebbe inclinarsi maggiormente sfruttando l'RSI e lo stocastico in ipercomprato come forza di mercato. Sarebbero da escludere storni violenti per scaricare gli oscillatori veloci in quanto non compatibili con questa conformazione di elliott.... nel caso indicherebbero una terminazione di onda 1.... con negazione della premessa iniziale ma un trend rialzista ancora più esteso.
Insomma si va su, il dubbio resta fino a dove e con che velocità. Attenzione che non escano news molto negative che potrebbero fare a pezzi questa configurazione di elliott in un attimo e usate prudenza da buon trader, mai tutto il capitale dentro, ma solo una parte, il resto potrebbe sempre tornare utile in questo mercato imprevedibile.
Allegati
Schermata del 2013-10-18.png
Schermata del 2013-10-18.png (186.89 KB) Osservato 2316 volte
Contro il cul ragion non vale e se il cul ragion contrasta vince il cul, perchè ragion non basta

Commenti

RE: Analisi tecnica Intesa San Paolo al 18/10/2013

Link permanente da Martino il ven 18 ott 2013, 12:12

August io ho queste 3 rules, differenti rispetto alle tue:

1. Onda 2 non ritraccia mai oltre il minimo di onda 1

2. Onda 3 non è mai la più corta dell'intera struttura

3. Onda 4 non entra mai nel territorio di onda 1

Onda 3........ non deve necessariamente essere la più lunga delle 3. :-??

cron